On. Rossano Sasso - deputato della Lega

Si è svolto ieri mattina il presidio della Lega a Castellaneta Marina, dopo il caso della minorenne che avrebbe subito violenza sessuale da parte di un marocchino.

“Siamo qui – ha dichiarato l’on. Rossano Sasso- per dare vicinanza e solidarietà alla ragazza, è per ringraziare i carabinieri che dopo poco tempo avevano già arrestato l’aggressore, colpito da decreto di allontanamento già dal 2016. Grande l’affetto ricevuto dai turisti e da avventori occasionali, che ci hanno chiesto di invitare Salvini a non mollare. Grande affetto da parte della gente comune, anche durante la nostra passeggiata in spiaggia. Ad un certo punto, abbiamo notato la presenza di alcuni venditori abusivi e abbiamo provato ad avvertire le autorità competenti. Nè dalla polizia locale, nè dalla Capitaneria di Porto, abbiamo però ricevuto disponibilità ad intervenire nell’immediato. Mentre andavamo via, dalla prima fila di un Lido privato si sono avvicinati al grido di “razzisti” alcuni individui che si sono dichiarati di sinistra ed alcune signore ingioiellate che ci hanno minacciato (sai che paura) gridando di lasciare stare in pace i poveri immigrati.

Cosa ancora più grave, una “signora” che dopo avermi insultato ed alla quale ho replicato che eravamo lì perchè una ragazzina di 17 anni aveva subito una violenza sessuale da parte di un marocchino, mi ha risposto testualmente: “e chi se ne frega, dovete finire tutti in galera voi bastardi leghisti, viva la Boldrini e viva Renzi”.
Cinque – sei boldriniani arrabbiati ( e li capisco) contro i sorrisi del Popolo che ci ha ringraziato e ci ha riempito di affetto. A settembre col pacchetto sicurezza voluto dal Ministro Salvini, daremo più sicurezza ai cittadini e rimedieremo agli errori fatti dal Pd negli ultimi 6 anni di governo.
La gente comune è con noi, la sinistra che difende illegalità ed immigrazione senza regole, è destinata sempre più a scomparire”.

© 2018, Redazione. Tutti i diritti riservati

Commenta