“Dire che sono interdetto è davvero poco. Mentre la Vestas Blades riceve prestigiosi riconoscimenti, è stata definita miglior impresa per Fatturato/Ricavi, i lavoratori della stessa azienda a Taranto continuano a vivere nel limbo. Ad aprile l’intero Consiglio regionale ha approvato all’unanimità una mozione da me presentata che impegna la Regione Puglia a trovare una soluzione definitiva alla vertenza Vestas partendo da una nuova convocazione urgente della Task Force per il lavoro. Purtroppo al momento, e la cosa mi rammarica, nonostante ripetute sollecitazioni, non abbiamo avuto ancora riscontro in merito alla convocazione della task force da parte dell’assessore regionale Sebastiano Leo, che ha condiviso in aula con me e con i colleghi la mozione.
La Vestas da anni si appiglia alla normativa che favorisce e premia dal punto di vista fiscale nuove assunzioni di giovani lavoratori, fa uso massiccio di contratti a termine, puntualmente non rinnovati, per poi avviare nuovi reclutamenti. In virtù di questa politica aziendale, resta attualmente ancora incerto il futuro di ben 333 lavoratori, nonostante, e il premio ne è una conferma, l’azienda confermi buone performance produttive. In tutto questo l’azienda non ha mai mostrato di voler dialogare.
Ecco perché la convocazione di un tavolo tecnico è urgente. Oggi rinnovo l’invito all’assessore nella speranza che tale richiesta non rimanga ancora inascoltata”.

© 2018, Redazione. Tutti i diritti riservati

Commenta