Per la giornata mondiale contro l’omobitransfobia il 20 maggio saremo, in piazza Principe di Piemonte a Grottaglie, dalle ore 10 con i colori dell’arcobaleno.

Il nostro obiettivo è quello di creare un momento di approfondimento, di riflessione, di condivisione di istanze che coinvolgono tutta la società civile di fare un unico fronte per sconfiggere una cultura omotransfobica ed escludente e non solo.

Advertising Tarantini Time

In Italia ci troviamo davanti a “una situazione con molte ombre, tra cui spiccano la discriminazione nell’accesso a una serie di diritti fondamentali di molti italiani e stranieri, i lavoratori spesso sfruttati dai loro datori di lavoro, l’allarmante livello raggiunto dalla violenza omicida contro le donne, i pregiudizi le violenze sugli omosessuali, gli ostacoli che incontra chi chiede verità e giustizia per coloro che sono morti sul lavoro o per coloro che sono stati torturati o maltrattati mentre si trovavano nelle mani di agenti dello Stato,

E’ necessario assicurare che ogni discriminazione basata sull’orientamento sessuale o sull’identità di genere sull’origine etnica sia proibita.

E’ necessario fermare il femminicidio e la violenza contro le donne, proteggere i rifugiati, fermare lo sfruttamento sul lavoro, la criminalizzazione dei migranti; assicurare condizioni dignitose e rispettose dei diritti umani nelle carceri; combattere l’omofobia e la transfobia e garantire tutti i diritti umani a lesbiche, gay, bisessauli e transgender.

Noi siamo contro ogni forma di discriminazione, non possiamo consentire che un pezzo di popolazione sia sottoposta a forme di discriminazione.

I diritti devono essere uguali per tutti non esistono diritti più o meno importanti, questi devono essere garantiti a tutti e tutti in egual misura.

Per questo motivo aderiamo alla giornata internazionale contro l’omofobia, lesbofobia, bfobia transfobia nell’intento di sensibilizzare la popolazione per combattere ogni forma di violenza e discriminazione nei confronti di persone gay, lesbiche, bisessuali, transessuali, trangender e intersessuali, e al riconoscimento dei diritti delle persone lgbti, chiediamo a gran voce una legge nazionale e regionale contro l’omobidtransfobia.

Siete tutti invitati in piazza perche’ questa voce si possa sentire ancora più forte.

Arcigay, Arci, Sinistra italiana, Articolo 1 MDP, Partito Democratico, Potere al Popolo, Utopia, Babele.

© 2018, Redazione. Tutti i diritti riservati

Commenta