Un container è la sistemazione provvisoria dell’ Ufficio Postale di Pulsano oramai da diversi mesi. Ogni giorno clienti in fila attendono il proprio turno, all’aperto, sotto le intemperie, che interessano i nostri territori in questi mesi invernali. Una fotografia, infelice, del servizio ai cittadini offerto da Poste Italiane, che va avanti dalla fine di settembre dell’anno scorso e che non si sa quando potrebbe cessare. Un’intera comunità di oltre undici mila abitanti costretta a subire i disagi di un servizio insostituibile. Il fabbricato che ospita l’ufficio postale è infatti oggetto di lavori di bonifica e ristrutturazione, costringendo l’utenza a recarsi in questo container ed attendere il proprio turno spesso all’aperto, poichè esso può ospitare al massimo 20 utenti. Riteniamo tutto ciò davvero scandaloso e inaccettabile, per dei servizi fruiti molto spesso da persone anziane, anche per il ritiro della pensione. A tal proposito ho scritto urgentemente al responsabile provinciale e regionale di Poste italiane, per comunicare le difficoltà che stanno incontrando questi cittadini, e per sollecitare affinché venga ripristinata al più presto la normale funzionalità dei servizi postali in una sede idonea, in modo da evitare ulteriori disagi ai cittadini, oltre che al personale che vi opera.

Mino Borraccino

© 2018, Redazione. Tutti i diritti riservati

Commenta